Come fare le candele di citronella

Tra i (pochi) difetti dell’estate sicuramente il primo posto lo vincono a zampe basse le zanzere. Sono fastidiose, instancabili e possono rovinare una bella serata in famiglia in poco tempo. Se, come me, non amate spalmarvi di creme antinsetti puzzolenti e vagamente tossiche, gli zampironi vi sembrano orrendi e cercate un rimedio più soft e carino per proteggervi potete creare da sole delle candele di citronella in pochi passaggi.

Stampo e candela

Procuratevi dei vasetti di vetro per candele (potete riciclare quelli delle vecchie candele) o degli stampi appositi che resistano alla temperatura (io ne ho trovato uno bellissimo in silicone che ci restituirà una candela fiorata), della cera in grani o paraffina, degli stoppini, olio essenziale di citronella, un vecchio barattolo di alluminio (vanno benissimo le lattine dei prodotti in scatola ben lavate) un pentolino. Se volete personalizzare maggiormente la vostra candela potete utilizzare i coloranti appositi o dei pezzi di pastelli a cera che sicuramente i vostri bimbi hanno abbandonato in qualche cassetto.

Versate la cera nel barattolo di alluminio, e fatela sciogliere a fuoco lento a bagno maria. Aggiungete qualche goccia di olio essenziale di citronella e, se lo desiderate, dei pezzi di cera colorata per personalizzare la vostra candela. Mescolate delicatamente in modo da distribuire omogeneamente gli oli essenziali.
Una volta sciolta la cera, prendete lo stampo o il vasetto di vetro e inserite lo stoppino. Tenetelo ben fermo, aiutandovi con un bastoncino di legno per spiedini se necessario  e colate la cera calda. Tieni in posizione lo stoppino (magari aiutati con delle pinzette o con degli stuzzicadenti) mentre la cera si solidifica.

Ora siete pronti anche voi per le cene in giardino o sul terrazzo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *